Trekking e fotosafari in Uganda

Festeggia quest'anno 50 anni d'indipendenza l'Uganda, una delle dieci destinazioni migliori del mondo secondo la prestigiosa guida Lonely Planet. E' un Paese moderno e sicuro che in Africa centrale ha sconfitto combattenti ribelli e antichi regimi e che oggi offre vacanze indimenticabili a chi ama gli animali e adrenaliniche avventure sportive in una natura selvaggia. Il Paese africano, a cavallo dell'equatore, racchiude in appena 230mila chilometri quadrati uno stupefacente patrimonio naturale e faunistico: savana e vette imbiancate, colline e laghetti, cascate e foreste, riserve naturali e i celebri, possenti, bellissimi gorilla di montagna. E' come se tutte le bellezze naturali africane si fossero concentrate proprio qui, tra il Nilo a ovest e il lago Vittoria a est, tra il Kenya a nord e la Tanzania a sud.

Grazie alla sua generosa natura l'Uganda si è trasformata in una meta richiestissima per affascinanti safari fotografici e trekking alla ricerca degli ultimi esemplari di gorilla tra i parchi naturali, belli e ancora poco affollati di turisti; per rafting tra le numerose rapide e cascate; per pedalate in mountain bike e passeggiate a cavallo. Gli spericolati che amano buttarsi lungo i torrenti devono recarsi nella città di Jinja, sul lago Vittoria, dove si trovano le sorgenti del Nilo, scoperte nel 1864. Non lontano ci sono le spettacolari rapide di Bujagali, sempre sul Nilo: è un'esperienza eccitante ma anche sicura. E' altrettanto bello fare dei giri in barca sul lago Bunyonyi, il più profondo del Paese, ricco di isole e di volatili; fare quad riding, le divertenti escursioni in barca lungo il Nilo, oppure trekking guidati alle cascate Sipi, quattro spettacolari cascate lungo l'omonimofiume.

E' un vero paradiso anche per chi ama gli animali: leoni, giraffe, ghepardi, elefanti nel Queen Elisabeth National Park o nelle savane del parco della valle del Kidepo,uno dei posti più intatti e selvaggi d'Africa con 80 specie di mammiferi e 465 specie di volatili, attraversatodal fiume omonimo che scorre tra paesaggi di montagne e savane. Si possono avvistare gli ippopotami, le antilopi, i bufali e numerosissime specie di uccelli alle cascate di Murchinson,il più grande parco nazionale del Paese; gli scimpanzè e le scimmie dalla coda rossa nel parco nazionale della foresta di Kibale e i gorilla nei parchi nazionali di Bwindi e Mgahinga. Il trekking dei gorilla comincia all'alba con guide e portatori dell'Uganda Wildlife Authority e dura in base agli spostamenti di questi meravigliosi primati, timidi e pacifici, il cui incontro desta sempre emozioni profonde. 

L'Uganda regala anche paesaggi da cartolina, come la catena montuosa del Ruwenzori, conosciuta anche come le montagne della luna, con cime alte più di 5mila metri; oppure laghi dalle acque placide come quelle del Bunyonyi. E ancora i punti panoramici lungo la Rift Valley Albertina tra le verdi piantagioni di canna da zucchero, tè, banane e caffè o la regione dei laghetti craterici Kasenda. E' un territorio accogliente e ancora poco turistico, tutto da scoprire, che regala sensazioni forti e avventure d'altri tempi.

Per maggiori informazioni: www.visituganda.com e www.ugandatourism.org

Per prenotazioni: www.jojobatour.com