Le più belle crociere sui fiumi

Le piu' belle crociere sui fiumi
Dai grandi corsi d'acqua europei fino a percorsi più esotici: Rio delle Amazzoni, Gange e Mekong
 
Non sono crociere di serie B ma un'alternativa per conoscere il mondo da una prospettiva unica: i fiumi. Dai grandi corsi d'acqua europei ai fiumi 'nostrani' meno imponenti ma non meno affascinanti, fino a percorsi più avventurosi ed esotici, dal Nilo al Rio delle Amazzoni o ad altri itinerari nel cuore dell'Asia. Le crociere fluviali sono un'opzione da considerare, soprattutto nei mesi autunnali e invernali, anche grazie a flotte che si avvalgono di imbarcazioni nuove o rinnovate con cabine più spaziose, servizi ricreativi a bordo, proposte gastronomiche più ricercate.
I turisti italiani sono fortunati perché i vicini fiumi europei sono protagonisti di alcune delle crociere fluviali più romantiche e suggestive. Evoca le note di Strauss e Mozart il Danubio, secondo per lunghezza solo al Volga nel Vecchio Continente. Le città da ammirare lungo il suo corso sono tante: Vienna, Budapest, Bratislava su tutte. Il fiume nasce nel cuore della Foresta Nera tedesca e attraversa Austria, Slovacchia, Ungheria, Croazia, Serbia, Bulgaria, Romania, Moldavia, Ucraina prima di sfociare nel Mar Nero. Il Volga è una soluzione interessante per scoprire un tratto di Russia, di solito fra Mosca e San Pietroburgo per ammirare le bellezze dell'Anello d'Oro. Il Reno offre decine di spunti nel suo lungo corso fra Svizzera, Francia, Germania, Paesi Bassi attraversando paesaggi puntellati da castelli e vigneti. Fra le città-tappa: Strasburgo, Mannheim, Magonza, Coblenza, Colonia, Amsterdam e Rotterdam come punti di partenza o arrivo. Meno (Germania) e Mosella (Germania-Lussemburgo-Francia) sono altri due corsi d'acqua occasione di tour originali e suggestivi, soprattutto in autunno. Scoprire la Francia lungo il Rodano o la Senna vuol dire immergersi in una dimensione lenta e ideale per gli amanti dell'arte e i buongustai.
I fiumi sono mezzo di scoperta anche della Spagna, lungo il Guadalquivir, e del Portogallo, lungo il Douro. L'Italia non è da meno anche se i percorsi sono meno lunghi e si prestano piuttosto a gite in battello. Mini crociere si organizzano nel Tevere a Roma, con imbarchi da Ponte Sant'Angelo, Isola Tiberina o ponte Marconi e con tour fino alle rovine di Ostia antica. Mentre sono una proposta consolidata le crociere sul Po fino alla Laguna Veneta. In una giornata, navigando sul Brenta, si scoprono le ville venete.
L'Europa è in cima alle preferenze dei turisti italiani. Ai primi posti nelle preferenze degli italiani che scelgono una crociera fluviale ci sono sicuramente gli itinerari su Reno e Danubio – spiega Francesco Paradisi, direttore commerciale Top Cruises – per gli scorci particolarmente ricchi di fascino paesaggistico e le attrattive culturali delle importanti località che toccano, incarnando così l'essenza stessa di una crociera sul fiume che permette di immergersi comodamente nel cuore delle città e al tempo stesso godere di un viaggio di tutto relax. Località che in inverno e in occasione delle festività di fine anno assumono un fascino ulteriore grazie ai mercatini di Natale, alle decorazioni urbane, agli eventi in programma per il Capodanno. Non a caso tra novembre e dicembre si organizzano crociere su Reno e Danubio per vedere i mercatini di Natale, mentre proposte gourmet lungo Senna e Rodano sono valide tutto l'autunno (www.topcruises.it).
Nel bacino del Mediterraneo una crociera fluviale 'classica' è quella sul Nilo, in Egitto, a bordo di una feluca o di una imbarcazione con più comfort. Il tratto fra Assuan e Luxor è il più consigliato, per gli esperti di Lonely Planet fa parte degli itinerari più belli al mondo, perché consente di ammirare il paesaggio del deserto ma anche alcuni dei siti più antichi della civiltà egizia. Il Nilo non bagna solo l'Egitto: si forma nei pressi di Khartoum dall'incontro del Nilo Bianco e del Nilo Azzurro. Il primo nasce nella regione dei Grandi Laghi dell'Africa centrale e scorre verso Nord attraverso Tanzania, Lago Vittoria, Uganda e Sudan meridionale, il secondo nasce in Etiopia e scorre nel Sudan sud-orientale.
Chi ha la possibilità e la curiosità di lanciarsi in un viaggio più esotico può spostarsi in Sudamerica, sul Rio delle Amazzoni, nel cuore del Brasile. Un viaggio che si carica di mistero e grandi aspettative e che è dedicato soprattutto alle meraviglie della natura. Si può partire dalla foce del fiume, a Belém, far tappa a Monte Alegre, dove si scende per ammirare le antichissime pitture rupestri. Una proposta alternativa è quella di percorrere il tratto iniziale del fiume, nel cuore della foresta amazzonica peruviana. Magari a bordo di vascelli di lusso o imbarcazioni storiche completamente restaurate (www.aquaexpeditions.com, www.delfinamazoncruises.com).
In Oriente le proposte si caricano di suggestioni mistiche. La navigazione sul Gange è anche un'esperienza del cuore spirituale della religione induista oltre che un'avventura senza pari per conoscere una parte dell'India. Il Mekong per scoprire Laos, Thailandia e Cambogia, mentre in Cina lo spettacolo è assicurato con una crociera sullo Yangtze passando attraverso tre gole spettacolari. Il fiume Ayeyarwady è un modo originale per attraversare il Myanmar: attraverso il fiume si accede ai principali monasteri e alle città. Orient-Express propone itinerari ad hoc fra Mandalay e Bagon (www.roadtomandalay.net). A questa proposta si aggiungerà a partire dal luglio 2013 una nuova imbarcazione che percorrerà l'Ayeyarwady tra Yangon e Bhamo e anche il fiume Chindwin.
(di Stefania Passarella)